Primo consiglio comunale, la città risponde presente

Ieri si è svolta la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Taranto. Se da un lato si è presentata la nuova amministrazione – la meno suffragata della storia della città – dall’altro la presenza dei tarantini e delle tarantine è stata numerosa fino al punto di non poter essere contenuta nella sala consiliare. Un segnale molto importante ad una politica che non può più pensare di estromettere la popolazione dalla partecipazione ai processi decisionali e alle scelte che la riguardano. Specie in una città come Taranto nella quale ad essere messi in discussione sono valori fondamentali come la salute e la vita. Sulla pelle dei tarantini non si potrà più giocare. Al di là di un ordine del giorno che ha formalizzato ruoli e indirizzi del nuovo corso amministrativo e delle solite schermaglie di bassa lega fra opposte fazioni, è questa la vera notizia venuta fuori da questa calda giornata di fine luglio.