Legge regionale per Taranto, ci sarà anche Tuttamialacittà

I cittadini di Tuttamialacittà sono stati ammessi alla costruzione partecipativa della Legge Regionale per Taranto. Ne ha dato comunicazione il capo di Gabinetto del Presidente della Regione Puglia, Emiliano, in una e-mail di risposta alla richiesta avanzata lo scorso ottobre.  Un’opportunità che Tuttamialacittà intende cogliere per conto dell’intera città, aprendo a tutti questa finestra di partecipazione alla costruzione attiva delle politiche locali. Tutto ciò in coerenza con i principi di condivisione del percorso di Tuttamialacittà e con lo spirito richiamato esplicitamente dalla Delibera di Giunta dello scorso 4 agosto, che ha messo le premesse per l’iniziativa legislativa in favore della città bimare. Un percorso – cita testualmente la Delibera – di confronto tra tutte le componenti della società tarantina che, basato sul concetto della partecipazione attiva dei cittadini al processo normativo, consenta di elaborare una proposta di legge regionale orientata a :

rafforzare capacità tecnica di progettazione degli enti locali;

creare un coordinamento fisico e stabile tra le strutture regionali e il territorio;

rafforzare i processi di partecipazione attiva della comunità al processo di elaborazione delle strategie e delle progettualità relative al futuro della Città;

– definire, nell’ambito degli strumenti di governo regionale azioni peculiari, anche temporanee, finalizzate a consentire interventi di ausilio allo sviluppo del territorio (sotto il profilo della regolamentazione urbanistica, ambientale, produttiva, sanitaria);

definire eventuali modalità di attuazione mirata degli strumenti di Pianificazione regionale (Piano Strategico del Turismo e della Cultura, Piano regionale dei trasporti, Acqua, salute, rifiuti, PPTR)

creare uno specifico coordinamento con le Autorità di Gestione dei fondi FSE e FEASR per garantire che la programmazione di risorse integrate nel ciclo 2014-2020 recepisca e sostenga le istanze di sviluppo del territorio.

Il coordinamento del gruppo di lavoro per la costruzione della Legge è stato affidato al consigliere regionale, Liviano. QUI è possibile trovare il testo per intero della Delibera n° 1270 del 4 agosto 2016.