Taranto per “Non una di meno”, dibattito sulle tematiche di genere

La serata di venerdì 18 novembre all’Archeotower è stata una piacevole occasione per ragionare in modalità “brainstorming” sulle tematiche di genere, stimolati dalla visione del docu-film Vogliamo anche le rose.
Il clima che si è creato durante il dibattito, svoltosi seduti in cerchio, ricordava molto i gruppi di autocoscienza degli anni ’70..e questo perché ognuno di noi su quella sedia partiva dalle proprie esperienze personali e le metteva a sistema di un ragionamento più ampio e condiviso.
Da questa piccola esperienza si è sentita l’esigenza di continuare a parlare dei diversi temi, che nascevano parola dopo parola, ma in maniera più approfondita, dedicando il tempo che meritano nell’essere affrontati.
Su alcuni in particolare, come il welfare, l’aborto e l’obiezione di coscienza, i diritti negati sul lavoro, etc. si è pensato di chiamare chi ha più conoscenze e competenze in merito in occasione di un ascolto partecipato.
Si è anche deciso di incontrarsi immediatamente dopo il Referendum e stendere un calendario di incontri, probabilmente con cadenza mensile, per trattare ogni tema singolarmente.
Il 26 alcune e alcuni di noi prenderanno parte alla manifestazione a Roma e il giorno dopo parteciperanno ai tavoli tematici; sonderemo la situazione a livello nazionale e proveremo a inserirci in un ragionamento più ampio.