Pubblica illuminazione a led

La sostituzione delle luci pubbliche deve orientarsi all’acquisto di lampade led al fine di contenere consumi energetici e spese. Attenzione però, dovranno essere prese in considerazione lampade fino a massimo 3000 gradi kelvin di colore, cioè quelle a luce calda o naturale a prevalenza di toni ambrati. Gradi kelvin maggiori indicano luci con prevalenza delle tonalità dei blu, le quali emettono onde più corte rispetto alle ambrate e perciò simili a quelle del mattino, che è stato scientificamente dimostrato alterino il ciclo circadiano degli esseri viventi, disturbando sonno e riposo e favorendo l’insorgenza di tumori (in prevalenza alla prostata).