Proposte per la tutela degli animali

Facciamo nostre le proposte formulate dalla LAV, Lega Anti Vivisezione di Taranto, per la cura e la tutela degli animali.

Gestione canili: emanare un nuovo bando per la gestione nel rispetto della L.R. 12/1995 e della Legge 281/1991;

affidamento della gestione delle adozioni alle associazioni animaliste iscritte all’albo regionale;

Canile via Galeso (quartiere Tamburi): ristrutturazione della struttura; creazione di spazi adatti allo sgambamento; miglioramento sala operatoria;

apertura pronto soccorso pubblico veterinario h24;

Canile a stabulazione di Paolo VI: sistemazione delle coperture per riparo dalle intemperie e dal caldo; sistemazione del terreno. Le pendenze creano gravi allagamenti ad ogni pioggia.

Creazione di un gattile da individuare tra alcune strutture abbandonate di proprietà del Comune stesso con gestione affidata alle associazioni animaliste iscritte all’albo regionale.

Semplificazione procedure e incentivi per la lotta al randagismo: sterilizzazione randagi e loro cura sul territorio da parte dei volontari; sterilizzazione cani e gatti di proprietà; agevolazioni per i cittadini che adottano dal canile, sopratutto cani anziani/disabili e secondo cane.

Approvazione regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali con all’interno: divieto di attendamento circhi con animali, divieto di esplosione botti operante tutto l’anno, divieto di vendita e commercio tra privati di animali vivi. Creazione aree verdi attrezzate per i cani.

Creazione all’interno del canile sanitario, o in altra struttura idonea, di uno spazio dedicato al ricovero, cura e gestione dei cani e gatti disabili.

Creazione di una struttura per soccorso, ricovero e cura degli animali selvatici. Creazione di un protocollo d’intesa tra gli operatori pubblici (polizia municipale, ASL e dipendenti comunali) e le associazioni ONLUS, che abbiano tra le proprie finalità statutarie la tutela degli animali, per una migliore gestione delle emergenze, per una proficua collaborazione quotidiana con i volontari operanti sul territorio, e per la predisposizione di incontri formativi pubblici con i cittadini e nelle scuole per una migliore convivenza con gli animali.