Linee guida – CITTA’ VECCHIA

Il recupero sociale, urbanistico e strutturale della Città Vecchia deve costituire una priorità assoluta dell’Amministrazione comunale. E’ qui che giacciono la storia e le origini della nostra città e da qui occorre ripartire per il cambiamento auspicato. Vanno primariamente forniti i servizi primari e poi attuate politiche partecipative di rivitalizzazione e ripopolamento basate su azioni in grado di generare effetti moltiplicativi. Si tratta di un’operazione vitale anche dal punto di vista urbanistico, dal momento che collegherebbe importanti snodi di mobilità come la stazione ed il porto, al resto della città, escludendola dalla marginalità in cui versa da anni. Recupero strutturale: la base da cui partire è il patrimonio immobiliare posseduto dal Comune sull’isola, stimato al 60% degli immobili totali ivi presenti. Il loro graduale recupero dovrà avere priorità nei Piani di intervento triennali dei lavori pubblici. Recupero funzionale: sull’Isola vanno riportati i pubblici uffici e sportelli di ascolto. Recupero sociale: nessuna iniziativa di recupero dovrà prescindere dal coinvolgimento degli abitanti dell’isola. Il processo dovrà infatti essere partecipativo, metodo in grado di garantire, oltre alla dovuta inclusività, anche la maggior solidità agli interventi. Il recupero sociale dovrà completarsi con politiche mirate a riportare gli abitanti a vivere sull’isola.