Banca del Verde

Consiste nell’istituzione di un ufficio che preleva gli alberi dei privati che vogliono disfarsene. Questi possono essere scambiati con altri arbusti o essere reimpiantati in aree pubbliche. Ciò consentirebbe, in collaborazione col Corpo Forestale dello Stato, il recupero di numerosi alberi che vengono abbattuti ogni anno dai privati.